Ancelotti: archiviati gli screzi. Napoli missione Champions a Salisburgo

In Calcio Europeo

Ancelotti si è lasciato andare dicendo che ci sono stati problemi nello spogliatoio azzurro, ma che ora tutto è passato.
Speriamo sia così, visto che la squadra al momento non sembra essere neppure la lontana parente di quella vista al San Paolo nella notte di Champions battere il Liverpool campione d’Europa in carica.
Per gli azzurri quella di stasera a Salisburgo è un po’ la gara della vita, lo spartiacque per una stagione che può essere vissuta ancora da protagonista.
Perchè ciò accada, bisogna battere gli austriaci e mettere l’ipoteca sull’accesso agli ottavi di finale per la conquista della Coppa dalle grandi orecchie, una gara tutt’altro che semplice, visto che i giovanotti di Marsch quando sono di scena sul sintetico del Red Bull Arena si trasformano.
Intanto Ancelotti dopo l’ultima notte di riflessioni e con l’emergenza sulla corsia di sinistra complice le assenze di Mario Rui, Ghoulam e Hysaj è chiamato alle decisioni finali, sapendo che deve trovare l’assetto giusto a centrocampo così da coprire sulla fascia debole, e scegliere gli uomini più adatti in attacco, dove ha più di una variante, anche se Mertens che rincorre il record di rete di Maradona, è in gran spolvero e sembra essere l’unico certo di una maglia.
Sul fronte austriaco Marsch schiera i suoi con lo stesso modulo di Ancelotti, è finora in questa stagione, non ha mai perso in campionato oltre che essere imbattuto in casa visto che nell’unica gara di Champions giocata fra le mura amiche ha rifilato sei pere al Genk.

La partita sarà visibile su Sky Sport canale 253.


Queste le probabili formazioni:

SALISBURGO (4-4-2) allenatore Marsch:
Stankovic; Kristensen, Ongue’ne’, Wober, Ulmer; Szoboszlai, Junuzovi, Mwepu, Minamino; Hwang, Haaland. All. Marsch
NAPOLI (4-4-2) allenatore Ancelotti:
Meret; Malcuit, Manolas, Koulbaly, Di Lorenzo; Callejon, Allan (Elmas), Fabian, Zielinski (Insigne); Mertens, Lozano (Milik).

Arbitro: Clément Turpin (FRA); Assistenti: Nicolas Danos – Cyril Gringore,  Quarto uomo: Frank Schneider, VAR: François Letexier (FRA), AVAR: Benoît Millot (FRA)

Osservatore UEFA: Martin Ingvarsson (SWE)
Delegato UEFA: Ronald Zimmermann (GER)

 

Join Our Newsletter!

Love Daynight? We love to tell you about our new stuff. Subscribe to newsletter!

Leave a reply:

Your email address will not be published.

error: Content is protected !!