Andrea Pirlo e la ‘nuova via’ della Juventus

In Editoriale

A due giorni dai i primi momenti di stupore nel sapere che a giudare la Juventus alla caccia del 10° scudetto consecutivo e della Champions 2020-2021 ci sarebbe stato Andra Pirlo, inizia a essere chiara la ‘nuova via’ intrapresa dalla Juventus.

Una società che non mette in castigo chi aveva scelto Sarri, ma che si libera di un allenatore la cui filosofia di vita e di calcio non era in sintonia con lo ‘stile’ Juve.

Che Andrea Pirlo fosse un predestinato che godeva della fiducia dell’altro Andrea (Agnelli) lo si era capito già al momento della sua investitura come tecnica dell’Under 23 , cui era presente tutto lo stato maggiore bianconero.
Peccato che non aver colto subito il messaggio e il significato di quell’evento:
Ora è chiaro che Pirlo capo allenatore senza esperienza in panchina bisogna proteggerlo, ma anche a questo ha già pensato la ‘casa madre’, che ha già mosso in tal senso tutte le leve della comuniczione moderna, sia dentro che fuori l’ambiente juventino.

Ma sembra chiaro anche che a Pirlo, è affidata l’operazione non semplice dello svecchiamento della rosa bianconera, che con i suoi 29,1 anni d’età è fra le più vecchie non solo in Italia ma anche in Europa.

Ecco allora che filtrano le prime novità, budget ridotto (poco conta il tonfo in borsa di questa mattina, ci saranno risorse e tempo per recuperare), squadra costruita intorno a Cristiano Ronaldo che sarà il leader dentro e fuori lo spogliatoio, con tutto i rischi che comporta essere leader nella Juve degli Agnelli, largo a giovani non di prospettiva ma già affermati a dispetto dell’età, e via senza rimpianti tutti quelli che non rietrano più nel nuovo progetto che tiene conto dei cambiamenti post Covid; un progetto che obbligatoriamente guarda fuori dell’Italia, perchè nel nostro campionato anche le seconde linee potrebbero vincere a mani basse lo scudetto.

Fari accesi sulla Champions, vera ossessione di Casa Agnelli-Elkann, e poco importa se si dovrà aspettare ancora, l’importante è aver trovaro il condottiero, il resta verrà, così come è sempre venuto a prescindere da chi siede in panchina.

Join Our Newsletter!

Love Daynight? We love to tell you about our new stuff. Subscribe to newsletter!

Leave a reply:

Your email address will not be published.

error: Content is protected !!