Napoli brutto e vincente. Gli azzurri passano al Dacia Arena di Udine, 2-1 il finale

In Serie A

Un brutto Napoli quello visto oggi al Dacia Arena di Udine.
Gl uomini di Gattuso alla fine, grazie a un colpo di testa imparabile di Bakayoko, riescono a portare a casa tre punti prezioni per la corsa Champions, ma la squadra è stata spesso sul punto di crollare, e solo uno strepitoso Meret ha tenuto gli azzurri in partita fino alla fine.
Risultato a parte, è difficile trovare qualcosa di buono nella prestazione, ma in frangenti come questi non bisogna andare molto per il sottile, così ben venga l’aiuto della dea bendata, grazie al quale si è evitato un nuovo tracollo dopo quello subito al Maradona mercoledì contro lo Spezia; ma se allora glia azzurri potevano invocare la sfortuna, oggi proprio no.
Ci sarà molto da lavoro per riportare in condizioni mentali giuste questo Napoli, dove oltre alle assenze importanti come quelle di Koulibaly, Mertens e Osimhen, pesano molto i contratti in scadenza come quelli di Maksimovic, Hysaj e Milik.
Da rivedere anche la posizione di Giuntoli che continua a portare a Napoli a prezzi esorbitanti giocatori non da Napoli, Rrahmani e solo l’ultimo esempio, mentre alla squadra serve come il pane da oltre due anni un terzino sinistro.

UDINESE-NAPOLI 1-2

UDINESE (3-5-1-1) allenatore Gotti: Musso; Becao, Bonifazi, Samir; Molina, De Paul, Arslan (72′ Walace), Mandragora, Stryger Larsen (72′ Zeegelaar); Pereyra; Lasagna (81′ Nestorovski). All. Gotti

NAPOLI (4-2-3-1) allenatore Gattuso: Meret; Di Lorenzo, Manolas (16′ Maksimovic), Rrahmani (46′ Mario Rui), Hysaj; Ruiz (68′ Elmas), Bakayoko; Lozano, Zielinski (90′ Demme), Insigne; Petagna (68′ Llorente).

ARBITRO: Pasqua

Reti: 15′ rig Insigne (N), 27′ Lasagna (U), 90′ Bakayoko (N)

Ammoniti: Di Lorenzo, Arslan, Zeegelaar

Join Our Newsletter!

Love Daynight? We love to tell you about our new stuff. Subscribe to newsletter!

Leave a reply:

Your email address will not be published.

error: Content is protected !!